Chi siamo

Collettivo DominArte

DominArte è un nome che vuole racchiudere diversi significati. Ma per arrivare a comprenderne pienamente il senso, è doveroso mettere l’accento su un particolare e cioè che l’arte è vita. Niente affatto in senso decadente, estetizzante – di un’arte che divora la vita e fa della vita un artificio; ma piuttosto, al contrario, nel senso di un’arte che è un fare creativo, una intensificazione forte e struggente della umana presenza al mondo e nel mondo.
In quanto espressione e sinonimo di vita l’Arte domina come continua creazione e rigenerazione. Domina perché è quel qualcosa che rende gustosa la vita e ne permette le sfaccettature più diverse, dando corpo all’espressione che ci rende umani. L’Arte domina la vita perché è vita essa stessa.
Ma Domina deriva dal latino e significa signora, donna. L’Arte viene dunque ancora una volta intesa come Signora che esercita il suo potere, come una padrona e custode delle emozioni che prendono forma sotto il suo comando, ma allo stesso tempo come Donna, capace di generare e creare.
Siamo quattro giovani donne, che si affacciano su un mondo in cui la parità di genere è ancora lontana dall’essere raggiunta e crediamo dunque che sia doveroso e necessario dare voce alla forza femminile, lottando affinché arrivi ad affermarsi chiara e limpida.
Come collettivo ci prefissiamo di essere non convenzionali, intendendo valorizzare la Bellezza come valore interiore e di espressione, a dispetto di tutte quelle norme che regolano il mercato dell’arte, dove vince il nome sul contenuto e dove è diventato troppo facile fingersi artisti e produttori di creatività. Non convenzionali significa anche operare delle scelte che vanno controcorrente, seguendo quell’istinto al Bello che contraddistingue ciò che è Arte da ciò che si finge tale.
È nostra intenzione valorizzare, dare voce, far risaltare tutto ciò che può essere inteso come Arte, Cultura, Passione, Curiosità facente parte del territorio in cui siamo nate e cresciute. Guardarsi intorno e cercare le piccole cose che hanno un grande valore, scoprire curiosità nascoste e renderle visibili per informare, unire e ispirare.

Chi vive crea. Crea forme, rapporti, legami, amicizia tra le parole e le cose, tra l’emozione e il suo colore, tra l’esperienza e il suono che l’afferra… Chi vive, ripeto, crea: non solo opere, non solo romanzi, oggetti d’arte, ma uno stile, appunto, uno stile di vita.


FONDATRICI

 

Sofia Brandolini

sofia

Viaggiatrice incallita, amante dell’autunno e degli amici felini non riesce a stare ferma, passando il tempo tra corsi di ballo e la palla tamburello. Nonostante una buona dose di sbadataggine per i mille impegni, non rinuncia alla passione per l’arte e ad un buon tè con biscotti (tanti biscotti) o ad uno spritz nelle pause con le amiche.

 facebookinstagramlinkedin

Sara Del Ton

sara

Neolaureata in Arti Visive, perennemente scambiata per una liceale nonostante il quarto di secolo sulle spalle. Egualmente divisa tra la Storia dell’Arte e la Letteratura, non ha problemi nel mostrare la propria natura bisbetica e acida. Amante delle colorate edizioni Adelphi e dei dinosauri. Mangiatrice seriale di sushi e gattara nell’animo.

facebookinstagramlinkedin

Maria Marega

maria

Illustratrice e grafica o così le piacerebbe. Crede nel super potere di una tazza di caffè. Maniaca di un ordine che capisce solo lei. Collezionista di piante grasse e di libri in belle edizioni a cui puntualmente fa orecchie alle pagine. Ama le bici da uomo, le scarpe e gli oggetti di design. Arrampicatrice girovaga cerca una libreria in ogni posto che va.

facebookinstagramlinkedinwordpress

Elisa Bortolami

elisa

L’esatta personificazione del proverbio “la calma è la virtù dei forti” è lei: pacifica, tranquilla e prudente, non si scomporrebbe neppure di fronte all’invasione aliena di Independence Day. Una laurea in Storia dell’Arte e il fatto di essere nata sotto il segno dei Pesci, la portano ad essere un’acuta osservatrice e una riflessiva eccessiva: riconosce il sapore artistico in tutto ciò che le sta intorno. Estranea al concetto di “fretta”, è veloce solo quando è in ritardo.


ALTRE AUTRICI

Giorgia Baron

giorgia

Di professione combina guai. Laureata in Storia dell’Arte e appassionata di musica. Le sue parole preferite sono Semplicità e Libertà, ama viaggiare e cerca di farlo il più possibile. Si diletta nella pittura anche se i risultati sono quelli che sono. Ma la sua vera passione sono i Graffiti, il Writing e quelle che lei chiama “le magiche scritte sui muri”.

 facebookinstagramlinkedin